The dark side of bistrot

Stavo cercando in internet il sito di Mr. Claudio T., ovvero il sito de "Le Bistrot", sponsor ufficiale della combriccola pordenonese e non solo. Ebbene non avendo l'indirizzo preciso sono andato a tentativi:
  1. lebistrot.it, sbagliato, è il sito di un altro locale.
  2. lebistrot.net, meno che meno, è un dominio in vendita.
  3. lebistrot.com, nemmeno, peccato perchè questi hanno un biliardo.
E poi finalmente la svolta: www.lebistrot.org , e mi sono immediatamente ritrovato nel fantastico mondo di Mr. Claudio T., un locale che non conoscevo, che ha tenuto nascosto agli amici più cari per anni, uno stile di vita che non avremmo mai neppure potuto immaginare. Come direbbe Vasco: "Senza parole".

A chi dovesse interessare è online anche il sito del locale che siamo sempre stati abituati a conoscere e frequentare: QUI.
Share this article :
 

+ commenti + 12 commenti

gabro
12 novembre 2007 13:22

Noooooooooooooooooooooooo! Hai capito il vero business ti Caio...Malideto cio' cio' cio'.
Comunque il sito cazzo devi finirlo! Dai dai!

marco e dema gli ex amichetti
13 novembre 2007 17:54

questo blog lascia molto a desiderare....

PAPA Benedetto XVI
13 novembre 2007 18:00

questo blog fa schifo. e comunque ti meriti solo la scomunica visto il tiro che hai fatto ai tuoi ex amici!! Bravo!

dema
13 novembre 2007 18:00

brex.....ti stimo molto

Giove
13 novembre 2007 18:08

io no

il saggio racconta
13 novembre 2007 18:11

Con amicizia si indica un sentimento di affetto vivo e reciproco tra due o più persone dello stesso o di differente sesso, ma anche tra esseri umani ed esseri appartenenti al mondo degli animali. Insieme all'amore, è uno degli stati emozionali fondanti della vita sociale. In quasi tutte le culture, l'amicizia viene intesa e percepita come un rapporto alla pari, basato sul rispetto, la stima, e la disponibilità reciproca, che non pone vincoli specifici sulla libertà di comportamento delle persone coinvolte.

Il tema dell'amicizia è al centro di innumerevoli opere dell'arte e dell'ingegno; fu trattato già da Aristotele e Cicerone ed è oggetto di canzoni, testi letterari, opere filmiche e via dicendo.

In genere, si distinguono diversi gradi di amicizia, dall'amicizia causale legata a una simpatia che emerge fortuitamente in una certa circostanza magari in modo temporaneo, all'amicizia cosiddetta intima, ovvero associata a un rapporto continuativo nel tempo fra persone che arrivano a stabilire un grado di confidenza reciproca paragonabile a quella tipica del rapporto di coppia.

Storia

L'amicizia è stata considerata in ogni epoca una delle esperienze umane fondamentali, ed è stata santificata da tutte le religioni. Ad esempio i Greci portavano come esempio di amicizia portata alle estreme conseguenze quella fra Oreste e Pilade.
In tutte le cosiddette Religioni abramitiche ricorre il racconto di Davide e Gionata. Tuttavia è impossibile parlare di amicizia nel mondo greco senza fare riferimento al simposio. Per gli antichi romani, popolo, almeno alle origini, molto pratico e poco portato a enfatizzare i sentimenti umani, equivaleva alla "sodalitas", cioè alla solidarietà fra gruppi di individui - detti "sodales" - accomunati da uno stesso scopo pratico da raggiungere, come ad esempio i legionari impegnati nelle campagne di conquista.

Aristotele distingue tre tipi di amicizia:

* amicizia basata sul piacere;
* amicizia basata sull'interesse;
* amicizia basata sulla bontà.


L'amicizia nello sviluppo dell'individuo

Nel divenire dello sviluppo dell'emotività individuale, le amicizie vengono dopo il rapporto con i genitori e prima dei legami di coppia che si stabiliscono alla soglia della maturità. Nel periodo che intercorre fra la fine dell'infanzia e l'inizio dell'età adulta, gli amici sono spesso la componente più importante della vita emotiva dell'adolescente, e spesso raggiungono un livello di intensità mai più eguagliato in seguito. Queste amicizie si stabiliscono il più delle volte, ma non necessariamente, con individui dello stesso sesso ed età.

Le prime forme d'amicizia si possono avere anche nei primi anni di vita quando i bambini condividono gli stessi giochi e le stesse esperienze ludiche e di crescita. I bimbi piccoli incontrano i loro coetanei all'interno del nido e con loro instaurano delle semplici relazioni che ancora non si possono definire amicizia. Due bambini che giocano insieme entrano in relazione e si conoscono a vicenda. Con l'ingresso nella scuola materna, i bambini imparano le abilità fondamentali che servono per lo sviluppo e la nascita delle nuove amicizie. Negli anni della scuola materna preferiscono stare insieme ad alcuni bambini rispetto ad altri e nelle sezioni nascono anche i primi gruppi di amici. Ma le amicizie che sono destinate a durare più a lungo e a rimanere impresse nella memoria di ogni bambino, sono quelle che nascono tra i banchi di scuola. Nella scuola elementare i bambini trascorrono molte ore con i loro compagni e cercano punti di riferimento all'interno della classe. Solitamente il punto di riferimento è un compagno dello stesso sesso, ma può anche accadere che nascono amicizie tra coetanei di sesso differente. Le amicizie alla fine della scuola elementare sono ormai consolidate e solitamente destinate a cambiare con l'ingresso nella scuola media. I bambini instaurano amicizie con i coetanei o con altri bimbi di età differente anche in altri luoghi come nei parchi o nelle ludoteche.

il bambino sotto casa
13 novembre 2007 18:11

il giochino si è rotto....

Dio
13 novembre 2007 18:11

Te absolvo in nomine padre filii et siritus santi

Jesus
13 novembre 2007 18:15

Chi non ha mai sbagliato scagli la prime pietra

una coversazione a caso
13 novembre 2007 18:30

il dema:"Marco dai...non piangere...ne troveremo un altro.....non era quello giusto evidentemente...." Marco: "hai ragione dema....ma se penso.....pen.....non ce la faccio.....meno male che siamo rimasti in due almeno.....poi è un periodaccio.....però che merda Ale....chissà quanto gli hanno dato" Il Dema: "secondo me non piu di 30 danari....coraggio dai..."

Lui
14 novembre 2007 15:49

e pensare che ho lasciato il mio fegato in sto posto e chi me lo ripaga ora...

9 settembre 2015 11:01

Thần giới Phương đông luống cuống. Kỳ thật việc này đúng là có quan hệ
tới Đoạn Vân thật.. để làm cho đám Thần điện ngoan cố quên hẳn Thần giới
đi, Đoạn Vân trực tiếp xử lý mười vạn thân thể điểu nhân trong tay mình,
đem cánh của đám điểu nhân này chắp vào người đám tế tự. Đoạn Vân cho
rằng, chỉ cần làm cho những tín đồ của Thần giới Phương đông biến thành
điểu nhân, thì họ sẽ không còn sùng bái Thần nữa. Nhưng Đoạn Vân không
phải trực tiếp đem cánh chim chặt bỏ rồi gắn vào người họ. Mà hắn chỉ
dùng tẩy tủy thủy ngâm đám cánh của điểu nhân một hồi lâu, làm cho mớ
cánh chim này có những chuyển hóa nhất định, sau đó cứ dùng từng đôi
cánh một gắn vào người đám tế tự trên đại lục. Việc làm này của Đoạn Vân
trực tiếp làm cho số lượng tế tự thần cấp trên đại lục lạm phát nghiêm
trọng. Đương nhiên, đối với việc cải tạo như vậy, đám tế tự cực kỳ vui
sướng. Thông qua việc này, rốt cuộc toàn bộ đại lục cũng không còn ai
sùng bái Nữ Thần một cách mù quáng nữa. Đương nhiên, những cánh chim
trải qua việc cải tạo của Đoạn Vân xem ra cũng không phải thánh khiết gì
cho lắm, nhìn qua thì chúng hơi trong suốt. Những tế tự này khi bình
thường, còn có thể thông qua biến ảo thu hồi cánh của mình lại.

Đoạn Vân dám nói, đám tế tự thiên sứ được mình sáng tạo ra còn có nhiều
ưu thế hơn cả điểu nhân nữa. Dù sao cánh chim được ngâm tẩy tủy thủy, đã
không còn là những đôi cánh bình thường nữa rồi. Sau khi làm được việc dịch vụ báo cáo tài chính
kế toán cho giám đốc quản lý
học kế toán tại quảng ninh
học kế toán tổng hợp tại bắc ninh
học kế toán tại hà đông
eco city long biên

học kế toán tại tphcm
trung tâm kế toán tại quảng ninh
học kế toán tại thanh xuân
khoá học kế toán thuế
trung tâm kế toán tại long biên

luyện thi toeic
trung tâm kế toán tại nghệ an

này, Đoạn Vân đã trực tiếp đổi tên Nữ Thần điện thànhTrung Hoa Thần
điện. Cuối cùng, Đoạn Vân sửa thành Viện Y Khoa Trung Hoa. Nữ Thần điện,
cũng là Viện Y Khoa Trung Hoa đã trở thành một tổ chức chuyên môn bồi
dưỡng nhân viên tế tự quốc gia. Sau đó, Đoạn Vân còn phân tích sự dối

Posta un commento
 
Support : Creating Website | Johny Template | Mas Template
Copyright © 2011. hofattotardi - All Rights Reserved
Template Created by Creating Website Published by Mas Template
Proudly powered by Blogger